martedì 15 novembre 2016

Crostata al Limone


Preparare la crema al limone e lasciarla raffreddare. 300 ml di latte 1 limone 2 tuorli d’uovo 50 gr di zucchero 35 gr di maizena, amido di mais (oppure fecola di patate) Scaldare il latte in un pentolino e nel frattempo sbattere le uova con lo zucchero.Aggiungere l’amido di mais (o la fecola) e un pò di latte scaldato.aggiungere un pò del latte intiepidito.Aggiungere la restante parte di latte scaldato, la scorza del limone e mettere sul fuoco a fiamma medio-bassa. E’ importantissimo, per la bona riuscita della crema pasticcera al limone, non lasciare la parte bianca del limone nella scorza perchè conferirebbe alla crema un sapore decisamente amaro, quindi solo la parte gialla.aggiungere tutto il latte la scorza del limone e mettere sul fuoco Quando la crema sta per addensarsi aggiungere il succo del limone.Continuare a mescolare fino a completo addensamento della crema, qualora risultasse troppo densa aggiungere del latte a filo fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Ingredienti per la frolla 500 gr di farina 00 200 gr di zucchero 200 gr di burro (per realizzare una crostata), 250 gr di burro (per realizzare i biscotti) 2 uova medie 1 cucchiaino di lievito vanigliato (opzionale ed eventualmente solo per realizzare una crostata, per i biscotti non è necessaria l’aggiunta di lievito) 1 bustina di vanillina scorza di un limone non trattato Iniziare sbattendo le uova con lo zucchero per alcuni minuti fino ad ottenere una crema spumosa e chiara.Aggiungere al composto di uova e zucchero la farina, il lievito vanigliato, vanillina e scorza di un limone biologicìco. Attenzione a non grattugiare la parte bianca del limone perchè potrebbe conferire alla pasta frolla un sapore amaro decisamente sgradevole. Non è necessario usare sia la vanillina che la scorza del limone va bene anche solo uno dei due aromi.unire la farina alle uova con zucchero e burro.
Unire all’impasto il burro freddo tagliato in piccoli pezzetti. Continuare ad impastare alcuni minuti fino ad ottenere un palla liscia ed omogenea.Avvolgere la pasta frolla nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigo per circa 15-20 minuti. Se la frolla dovesse risultare troppo morbida a causa di una eccessiva manipolazione dovrà rimanere in frigo anche mezz’ora/un’ora circa, il tempo necessario per diventare ben soda.Accendere il forno a 180° e stendere la pasta frolla dello spessore di un centimetro circa. Imburrare e infarinare la teglia e adagiarvi la pasta frolla. Se non avete la teglia da crostata con cerniera, potete utilizzare un semplice trucchetto per poter uscire la crostata dalla teglia senza rovinarla. Tagliare due strisce di carta forno e disporle ad incrocio nella teglia, le linguette di carta forno che fuoriescono ci aiuteranno a sollevare la crostata tutta intatta.Versare la crema al limonesulla base.Con l’eccedenza della pasta frolla realizzare delle strisce e disporle sulla crema.Infornare per circa 30 minuti. La pasta frolla deve risultare colorita ma non troppo.

fonte