giovedì 21 settembre 2017

Un mese prima di un infarto, il corpo invia questi segnali

In questo articolo elenchiamo i 10 sintomi o segnali che potrebbero annunciare un infarto. Purtroppo, pur facendo di tutto per prevenire un infarto, adottando uno stile di vita salutare, il rischio di soffrire di questo terribile evento non può essere mai annullato al 100%.

Conoscere questi sintomi è di estrema importanza, in quanto ci danno l’opportunità di chiedere aiuto, e salvare la vita. I sintomi di un possibile infarto possono essere riconosciuti facilmente (sensazione di bruciore o dolori muscolari) o meno facilmente (accumulo di liquidi e mal di testa).

10-sintomi-infartoUna vita sedentaria, cattive abitudini (una dieta troppo grassa o fumare), la pressione alta e l’età, aumentano il rischio di soffrire di un infarto. Di seguito i 10 segnali da non sottovalutare.

Ansia: poco prima di soffrire di un infarto, alcune persone hanno raccontato di sentire ansia improvvisa e nervosismo generale.

Dolore al petto: sicuramente il sintomo più importante. Si tratta di un dolore specifico, che spesso si concentra proprio in mezzo al petto, dando una sensazione di “peso”, come se qualcuno stesse effettuando una pressione su di esso. Attenzione: non tutti i dolori al petto sono sintomi preventivi di un infarto. Ma se il dolore è intenso, e senti quella sensazione di peso, chiedi subito aiuto.

 Mancanza di fiato: respiro e fiato ti vengono spesso a mancare quando sali le scale? Fai attenzione: anche questo potrebbe essere un sintomo pre-infarto. Non è normale sentirsi stanchi dopo aver salito 2 o 3 piani con le scale. Se ti senti molto stanco, è il caso di visitare un cardiologo.

Sudore freddo: assieme al dolore al petto e alla mancanza di fiato, il sudore freddo è un altro dei sintomi comuni di un infarto.

 Dolore che si sposta: partendo dal petto, il dolore può spostarsi su di un lato, raggiungendo la spalla. Può inoltre scendere fino all’addome, e risalire fino al collo. Questo sintomo è molto comune fra chi sta per soffrire di un infarto.
Accumulo di liquidi: se noti che i tuoi piedi sono più gonfi del normale, vai da medico. Un sintomo all’apparenza semplice può in realtà svelare un imminente infarto.

Battito cardiaco irregolare: un battito non regolare può essere un segnale preoccupante. Se ti manca il respiro, e hai una sensazione di vertigine, controlla il battito cardiaco per verificarne la regolarità.

Stanchezza e debolezza: sei particolarmente stanco nelle ore serali, anche se non hai fatto molto sforzo fisico? E’ il caso di farsi vedere da un medico.

Vertigini: soffri spesso di vertigini, o addirittura di perdita di coscienza, pur avendo mangiato correttamente? Se la risposta è sì, visita un medico.

 Nausea e vomito: pur non essendo il sintomo più comune, è più diffuso fra le donne. Fai attenzione se soffri di nausea e vomito troppo spesso.

fonte